Relazione di cura

LA STRADA DELLA LUNA E DELL'ACQUA

GUARIGIONE

Ho studiato filosofia della scienza prima, del linguaggio dopo e, infine, filosofia morale, psicologia e filosofia della psicoanalisi.  Da questi studi deduco la pratica della consulenza filosofica (philosophical counceling).  Si sono, poi, aggiunte esperienze e percorsi di studio che definirei “filomagici”. Nel corso degli incontri di consulenza, utilizzo strumenti provenienti da tradizioni antiche e sapienze popolari. Questa parte magica è al servizio del lavoro di indagine sui talenti muovendo leve profonde con mezzi simbolici. 

Studio23 accoglie artisti desiderosi di chiarire la propria ricerca nel linguaggio dell’arte con percorsi dedicati di mentoring.  Nella pratica di mentoring è compreso: l'inquadramento della ricerca, colloqui individuali e studio visit, editing del portfolio (scrittura statement, testi sinottici, redazione di schede tecniche, selezione di immagini, biografia e cv).

Contemporaneamente, Studio23 accoglie tutti coloro che intendono esplorare le proprie possibilità, trovare nuovi modi di leggere gli eventi della propria vita, soluzioni creative ai problemi e approcci più completi al cambiamento: coaching e philosophical counseling.

Una nota sull'uso sentimentale del termine "guarigione" in questo contesto.  Senza alcun riferimento alla pratica medica, uso questo termine come sintesi di un processo di formazione e consapevolezza che mi ha condotta dallo studio della filosofia al suo uso pratico per favorire una comune ricerca della felicità. 

Intendo questa parola in riferimento alla sua radice etimologica di "guardare" (VAR nelle antiche lingue germaniche). Guardare e "difendere" che diventa facilmente "avere cura", "prendersi cura" (WARA sempre nel tedesco antico). La parola "cura" ha a che fare con COR latino, il "cuore", e con KU e KAU all'origine etimologica del significato di "osservare" (si pensi alla parola "cautus").

Le due parole guarigione e cura, quindi,  condividono gli stessi percorsi nell'evoluzione di quel sorprendente e magico veicolo di condensazioni, significati e saperi che è il linguaggio in tutte le sue declinazioni nelle lingue storiche.

Guardare con attenzione, derivare la propria responsabilità dall'osservazione che è ascolto, empatia e intuizione.

La pratica della consulenza filosofica così come, nell'ambito professionale specifico dell'arte contemporanea, la pratica curatoriale: si basano, entrambe, sulla relazione di cura, intesa come il luogo in cui si manifesta il valore intrinseco della presenza, della reciprocità, del contatto e quindi di una comprensione del mondo e della vita derivata, relata, situata e condivisa.

SILVIA PETRONICI

curatore indipendente di arte contemporanea 

philosophical counselor

t.  +39 3495086807

mail  studio23sp@gmail.com

p.iva 03942870241